Il tuo carrello

In offerta!

COMPENDIO DI ORDINAMENTO FORENSE E DEONTOLOGIA 2021

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione: 2/3 giorni lavorativi

Anno pubblicazione: 2021

Editore: Neldiritto

Autore: Federica Gaia Corbetta

Pagg:349

 

22,00 20,90

APPROFONDISCI

SOMMARIO:

PARTE I
ORDINAMENTO FORENSE
CAPITOLO I
DISPOSIZIONI GENERALI
1. Premessa. 3
2. Ordinamento forense: disciplina. 4
3. La professione di avvocato. 5
3.1. Gli obblighi informativi generali. 8
3.2. L’obbligo del segreto professionale. 9
3.3. Protezione dei dati personali: Reg. UE 2016/679 e
D.lgs. 10 agosto 2018, n. 101. 12
3.4. Regole del Garante della Privacy: Delibera 19
dicembre 2018, n. 512. 16
4. Prescrizioni per il domicilio. 20
5. Specializzazioni. 21
6. Assicurazione per la responsabilità civile e
assicurazione contro gli infortuni. 25
6.1. Polizze assicurative a copertura della responsabilità
civile e degli infortuni derivanti dall’esercizio della
professione di avvocato: dm. 22 settembre 2016. 26
7. L’attività professionale. 29
7.1. Il ministero del difensore e l’assistenza
dell’avvocato. 30
7.2. La distinzione tra cliente e parte assistita. 31
7.3. Procura alle liti. 32
7.4. La parte in giudizio senza il difensore. 33
8. Il mandato professionale. 34
8.1. Rinuncia e revoca del mandato. 36
8.2. Diritto di difesa, difensore di fiducia e d’ufficio. 37
8.3. Il patrocinio a spese dello Stato (o gratuito
patrocinio). 39
X
9. Forme associative tra avvocati. 43
9.1. Le associazioni multiprofessionali. 45
10. Società tra avvocati 46
10.1. Società tra avvocati: mancato esercizio della
delega. 48
10.2. Esercizio della professione forense in forma
societaria. 49
11. Compenso. 51
11.1. Divieto del c.d. patto di quota lite. 56
11.2. Equo compenso e clausole vessatorie. 58
11.3. Autonomia del compenso e solidarietà
professionale. 59
11.4. La prescrizione del diritto al compenso. 60
11.5. Le azioni per il pagamento del compenso. 61
QUESTIONARIO 63
SCHEMA DI RIEPILOGO 66
CAPITOLO II
ORGANI FORENSI 67
1. L’ordine forense. 67
2. L’ordine circondariale forense. 68
2.1. Assemblea. 69
2.2. Consiglio dell’ordine. 71
2.3. Il collegio dei revisori. 75
2.4. Lo Sportello per il cittadino. 76
2.5. Compiti e prerogative del consiglio dell’ordine. 77
3. Il Consiglio Nazionale Forense (CNF). 80
3.1. Compiti e prerogative del CNF. 81
3.2. Competenza giurisdizionale. 82
3.3. L’Osservatorio permanente sull’esercizio della
giurisdizione. 84
3.4. Eleggibilità e incompatibilità. 84
4. La Cassa Nazionale di previdenza e assistenza
forense (cassa forense). 86
5. Il Congresso Nazionale Forense, l’organismo 88
XI
unitario dell’avvocatura e le associazioni forensi.
QUESTIONARIO 91
SCHEMA DI RIEPILOGO 94
CAPITOLO III
LA TENUTA DEGLI ALBI E LE INCOMPATIBILITÀ 95
1. Iscrizione all’albo. 95
2. Il diritto di stabilimento. 98
3. I requisiti per l’iscrizione all’albo. 102
4. Il procedimento per l’iscrizione all’albo. 104
5. La revisione degli albi. Revoca, cancellazione e
reiscrizione. 106
6. Accertamento dell’esercizio della professione in
modo effettivo, continuativo abituale e
prevalente. 107
7. Le iscrizioni di diritto. 107
8. Il regime delle incompatibilità degli avvocati. 108
9. Le incompatibilità funzionali. 110
10. La cancellazione dall’albo. 112
10.1. La cancellazione per mancanza del requisito
dell’esercizio effettivo, continuativo, abituale e
prevalente della professione. 114
QUESTIONARIO 115
SCHEMA DI RIEPILOGO 117
CAPITOLO IV
VARIE TIPOLOGIE DI ISCRIZIONE ALL’ALBO:
PREROGATIVE E LIMITI 118
1. Albi, elenchi e registri 118
2. L’albo ordinario degli avvocati. 119
2.1. L’albo speciale dei cassazionisti. 120
3. Gli avvocati degli enti pubblici. 123
4. L’elenco speciale degli avvocati specialisti. 123
XII
5. I professori. 124
6. Gli avvocati comunitari stabiliti. 126
7. I praticanti. 126
8. I praticanti con abilitazione al patrocinio
sostitutivo. 127
QUESTIONARIO 128
SCHEMA DI RIEPILOGO 129
CAPITOLO V
ACCESSO ALLA PROFESSIONE: LA FORMAZIONE 130
1. Premessa. 130
2. Il tirocinio o pratica forense. 131
2.1. La frequenza di uno studio. 137
2.2. Corsi di formazione: D.M. 9 febbraio 2018, n. 17 137
2.3. Semestre di tirocinio in altro Paese dell’Unione
europea. 139
2.4. Le scuole di specializzazione per le professioni
legali (SSPL). 140
2.5. Il tirocinio presso gli uffici giudiziari. 141
3. Poteri di vigilanza e certificazione di compiuta
pratica. 144
4. Abilitazione all’esercizio della professione in
sostituzione dell’avvocato. 145
5. Esame di Stato. 146
5.1. Formulazione e trasmissione tracce esame. 151
5.2. Testi consultabili in sede d’esame. 151
5.3. Criteri di valutazione. 152
5.4. Commissione d’esame. 153
6. La formazione professionale continua. 155
QUESTIONARIO 158
SCHEMA DI RIEPILOGO 160
PARTE II
DEONTOLOGIA FORENSE
XIII
CAPITOLO I
DEONTOLOGIA: PROFILI GENERALI 163
1. Deontologia e potestà disciplinare. 163
2. Il Codice deontologico forense del 1997. 165
3. Il nuovo Codice deontologico forense. 166
4. Norme deontologiche e ambito di applicazione. 170
5. Principi generali. 171
6. Il codice deontologico degli avvocati europei. 175
7. Gli adempimenti antiriciclaggio per gli avvocati. 176
QUESTIONARIO 179
SCHEMA DI RIEPILOGO 181
CAPITOLO II
DOVERI DELL’AVVOCATO 182
1. Doveri di probità, dignità, decoro ed
indipendenza. 182
1.1. Dovere di verità. 182
1.2. Divieto di utilizzo di espressioni sconvenienti ed
offensive. 183
2. Dovere di fedeltà, diligenza e competenza. 184
3. Doveri di lealtà e correttezza verso i colleghi e le
istituzioni forensi. 185
3.1. Dovere di difesa nel processo. 185
3.1.1. Diritto di partecipare all’astensione dalle udienze. 187
4. Dovere di segretezza e riservatezza. 187
5. Dovere di aggiornamento professionale e di
formazione continua. 188
6. Dovere di adempimento fiscale, previdenziale,
assicurativo e contributivo. 189
7. Dovere di informazione nel rapporto
professionale e nei rapporti con gli organi di
informazione. 190
7.1. Pubblicità informativa e divieto di 193
XIV
accaparramento di clientela.
QUESTIONARIO 194
SCHEMA DI RIEPILOGO 197
CAPITOLO III
DISCIPLINA DEI RAPPORTI CON I COLLEGHI,
CLIENTI, CONTROPARTE E MAGISTRATI 198
1. Il rapporto di colleganza. 198
2. Rapporti con collaboratori e praticanti di studio. 202
3. Rapporti con il cliente e con la parte assistita. 202
3.1. Rinuncia al mandato. 205
3.2. Pagamenti e compensazioni. 206
4. Rapporti con la controparte. 208
5. Rapporti con i terzi. 210
6. Rapporti con le istituzioni forensi. 211
7. Rapporti con i magistrati. 213
8. Rapporti con arbitri, conciliatori, mediatori, periti
e consulenti tecnici. 214
8.1. L’arbitro forense ed il mediatore. 215
8.2. Negoziazione assistita e ruolo dell’avvocato. 219
9. Rapporti con i testimoni e persone informate. 222
10. Ascolto del minore: novità del nuovo codice. 223
QUESTIONARIO 224
SCHEMA DI RIEPILOGO 227
CAPITOLO IV
IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE 228
1. Consigli distrettuali di disciplina forense. 228
2. La competenza a procedere. 229
3. Fasi del procedimento. La fase preliminare. 230
4. La formulazione del capo d’incolpazione. 233
5. Citazione a giudizio. 235
6. Il dibattimento e la decisione. 236
XV
7. Le sanzioni disciplinari. 239
8. Esecuzione del provvedimento. 241
9. La sospensione cautelare. 242
10. L’impugnazione ed il giudizio davanti al Consiglio
nazionale forense. 246
11. Il ricorso alle Sezioni Unite della Cassazione. 249
QUESTIONARIO 252
SCHEMA DI RIEPILOGO 255
CAPITOLO V
LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE 256
1. Premessa: La responsabilità professionale in
generale. 256
2. La responsabilità civile. 256
2.1. Obblighi di informazione. 258
3. La responsabilità penale. 260
4. Abuso del processo. 264
4.1. I doveri di lealtà e probità. 267
4.2. Istituto della lite temeraria. 268
5. La responsabilità disciplinare. 271
6. Responsabilità penale e procedimento
disciplinare. 274
7. Responsabilità civile e procedimento disciplinare. 276
QUESTIONARIO 277
SCHEMA DI RIEPILOGO 280
APPENDICE NORMATIVA
1. L. 31 dicembre 2012, n. 247. – Nuova disciplina
dell’ordinamento della professione forense.
(Riforma Professione Forense). 283
2. Codice deontologico forense. 339
3. Codice deontologico degli avvocati europei. 368
4. Codice di autoregolamentazione delle astensioni 379
XVI
dalle udienze degli avvocati.
5. D.M. 25 febbraio 2016, n. 47. – Regolamento
recante disposizioni per l’accertamento
dell’esercizio della professione forense. 383
6. D.M. 16 agosto 2016, n. 178. – Regolamento
recante le disposizioni per la tenuta e
l’aggiornamento di albi, elenchi e registri da parte
dei Consigli dell’ordine degli avvocati, nonché in
materia di modalità di iscrizione e trasferimento,
casi di cancellazione, impugnazioni dei
provvedimenti adottati in tema dai medesimi
Consigli dell’ordine, ai sensi dell’articolo 15,
comma 2, della legge 31 dicembre 2012, n. 247. 386
Indice analitico 395

22,00 20,90

22,00 20,90

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com