Il tuo carrello

In offerta!

DIRITTO DELL'AMBIENTE

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

EDITORE : CEDAM

AUTORE  : PAOLO DELL’ ANNO

ANNO : 2021/01

PAG : 376

 

28,00 26,10

APPROFONDISCI

INDICE :
Prefazione alla sesta edizione ………………………………………………… Pag. XI
Parte Prima
Nozioni generali
1. Diritto ambientale positivo o “per principi”? ……………….. Pag. 1
2. Osservazioni sui principi contenuti nella parte prima del
codice ambientale. …………………………………………………….. » 2
3. Il regime autorizzatorio di attività e di impianti a rilevanza
ambientale. Profili generali. ………………………………………… » 10
4. La tutela dell’ambiente tra riserva statale e rivendicazioni
regionali. Continua il confronto tra ortodossi e negazionisti. ………………………………………………………………………….. » 18
4.1. La tutela dell’ambiente nell’ordinamento nazionale
ed europeo. ……………………………………………………… » 18
4.2. La riforma costituzionale del 2001. …………………….. » 21
4.3. Confutazione delle tesi regionaliste. …………………… » 23
5. Profili giuridici dell’economia circolare. ………………………. » 27
5.1. Lineamenti generali. …………………………………………. » 27
5.2. Profili giuridici. ………………………………………………… » 39
Parte Seconda
Gli strumenti di valutazione e di tutela
ambientale integrata
1. Valutazione ambientale strategica (VAS) ……………………… Pag. 44
1.1. Premessa sulla disciplina della direttiva 2001/42/CE. … » 45
1.2. Definizione e funzione della valutazione ambientale
strategica. Profili strutturali del procedimento. …… » 47
1.3. Ambito di applicazione. ……………………………………. » 49
1.4. Profili organizzativi. ………………………………………….. » 51
1.5. Procedimento ed efficacia. La valutazione ambientale strategica e la verifica di assoggettabilità. ……… » 54
244951_Terza_Bozza.indb 5 21/11/20 8:40 AM
VI INDICE
© Wolters Kluwer Italia
2. La valutazione di impatto ambientale (VIA) ………………… » 59
2.1. Premessa. Il d. lgs. 104/2017 di recepimento della
direttiva 2014/52/UE che modifica la direttiva
2011/92/UE. ……………………………………………………. » 59
2.2. Connotati strutturali e funzionali della valutazione
di impatto ambientale. ………………………………………. » 60
2.3. Ambito oggettivo di applicazione. ……………………… » 66
2.4. Profili organizzativi. ………………………………………….. » 71
2.5. Il procedimento di verifica di assoggettabilità. …….. » 72
2.6. Procedimento ed efficacia del provvedimento finale
di VIA. ……………………………………………………………. » 75
2.6.1. Il procedimento di VIA. ……………………….. » 75
2.6.2. Efficacia del provvedimento di valutazione
di impatto ambientale. ………………………….. » 81
2.6.3. Il provvedimento autorizzatorio unico
regionale (art. 27-bis). …………………………… » 83
2.7. Monitoraggio e controllo (art. 28). …………………….. » 84
2.8. Valutazione di impatto ambientale interregionale
(art. 30). …………………………………………………………… » 85
2.9. VIA per impatti ambientali transfrontalieri
(artt. 32/32-bis). ……………………………………………….. » 86
2.10. Disposizioni speciali per le “grandi opere”. Criteri di
coordinamento. ………………………………………………… » 86
2.11. Sulla natura giuridica della valutazione di impatto
ambientale. ………………………………………………………. » 91
2.12. Considerazioni conclusive. Verso un mutamento
genetico? …………………………………………………………. » 93
2.13. Sistema sanzionatorio (art. 29). ………………………….. » 97
3. Autorizzazione integrata ambientale ……………………………. » 100
3.1. Definizione e funzioni. Profili generali. ………………. » 100
3.2. Principi direttivi ……………………………………………….. » 103
3.3. Ambito di applicazione oggettuale e funzionale. …. » 104
3.4. Profili organizzativi. ………………………………………….. » 106
3.5. Procedimento ed efficacia del provvedimento autorizzatorio. ………………………………………………………… » 110
3.6. Valutazione di impatto ambientale ed autorizzazione
integrata ambientale. Quali rapporti? …………………. » 118
3.7. Profili sanzionatori …………………………………………… » 119
4. Autorizzazione unica ambientale ………………………………… » 123
4.1. Funzione e struttura dell’autorizzazione unica
ambientale. ………………………………………………………. » 123
4.2. Profili organizzativi e procedimentali. ………………… » 124
244951_Terza_Bozza.indb 6 21/11/20 8:40 AM
INDICE VII
© Wolters Kluwer Italia
Parte Terza
le discipline di settore
5. Difesa del suolo, gestione delle risorse idriche, tutela delle
acque dall’inquinamento. …………………………………………… Pag. 127
5.1. Premessa sulle finalità della normativa e sulla sua
natura. …………………………………………………………….. » 127
5.2. Profili generali della disciplina delle risorse idriche. ……………………………………………………………… » 129
5.3. Difesa del suolo dalle acque, lotta alla desertificazione, risanamento idrogeologico. Principi generali
e sistema delle competenze. ………………………………. » 131
5.4. Il piano di bacino. Natura, contenuti, efficacia
(art. 65). Procedimento. Piani stralcio per il rischio
idrogeologico e piani di settore. …………………………. » 136
5.4.1. Il piano di bacino (distretto idrografico).
Procedimento (art. 66). …………………………. » 138
5.4.2. Piani stralcio per il rischio idrogeologico
e per le misure di prevenzione delle aree a
rischio (art. 67). Natura, contenuti, procedura (artt. 67-68). …………………………………. » 139
5.5. Cenni sulla competenza del Tribunale delle acque
pubbliche. ……………………………………………………….. » 141
5.6. Tutela delle acque dall’inquinamento. ………………… » 143
5.6.1. Premessa. …………………………………………….. » 143
5.6.2. Ambito di applicazione. ………………………… » 144
5.6.3. Nozione di scarico. ……………………………….. » 150
5.7. Profili organizzativi. ………………………………………….. » 155
5.8. Strumenti giuridici di tutela. Il piano di tutela delle
acque dall’inquinamento. ………………………………….. » 160
5.9. Il regime autorizzatorio. Principi fondamentali. Procedimento. ………………………………………………………. » 161
5.10. Alcune questioni tecniche. ………………………………… » 176
5.11. Profili sanzionatori. Sanzioni amministrative. ……… » 178
6. Gestione dei rifiuti …………………………………………………….. » 183
6.1. Premessa. ………………………………………………………………….. » 183
6.2. Ambito di applicazione, principi ordinatori e nozioni
di vertice della disciplina. ………………………………….. » 184
6.3. Le invarianti della disciplina dei rifiuti. ………………. » 187
6.3.1. La nozione giuridica di “rifiuto” (e quella
connessa del disfarsi). ……………………………. » 187
6.3.1.1. La definizione europea. ……………. » 187
244951_Terza_Bozza.indb 7 21/11/20 8:40 AM
VIII INDICE
© Wolters Kluwer Italia
6.3.1.2. La definizione della legge italiana. … » 189
6.3.1.3. La definizione della giurisprudenza
europea. …………………………………. » 189
6.4. Funzioni e criteri generali. ………………………………… » 191
6.4.1. Prevenzione, preparazione per il riutilizzo,
riciclaggio, recupero, smaltimento. ………… » 191
6.4.2. Responsabilità estesa del produttore. ……… » 193
6.5. Tassonomia dei rifiuti. ………………………………………. » 194
6.5.1. Rifiuti urbani e rifiuti speciali. Rifiuti pericolosi e non pericolosi. Rifiuti organici. Rifiuti
con codici speculari. ……………………………… » 194
6.5.2. Campo di applicazione della normativa
(oggetti esclusi). ……………………………………. » 201
6.5.3. Gli oggetti appartenenti alla categoria dei
“non rifiuti” (sottoprodotti; combustibili).
La cessazione della qualifica di rifiuto. ……. » 205
6.6. Regime giuridico della gestione dei rifiuti. ………….. » 209
6.6.1. Profili oggettuali: attività, impianti. ………… » 209
6.6.2. Nozioni giuridiche e distinzioni di regime
amministrativo. Disciplina di singole fasi
della gestione. Discariche. Inceneritori. ….. » 210
6.7. Profili soggettivi: i destinatari della normativa. ……. » 227
6.7.1. Il produttore (e il detentore). …………………. » 227
6.7.2. Altre figure soggettive. ………………………….. » 230
6.8. Criteri organizzativi. …………………………………………. » 230
6.9. Sistri (sistema informatico di tracciabilità dei
rifiuti). …………………………………………………………….. » 240
6.10. Il regime autorizzatorio ordinario. ……………………… » 242
6.10.1. Procedure semplificate. …………………………. » 247
6.10.2. Impianti mobili. ……………………………………. » 249
6.10.3. In ordine alla sovrapponibilità del regime
ordinario a quello semplificato. ……………… » 252
6.10.4. In ordine alla scissione tra profilo soggettivo e profilo oggettivo nella gestione dei
rifiuti. ……………………………………………….. » 253
6.11. Forme negoziate di gestione. ……………………………… » 254
6.12. Disposizioni transitorie. ……………………………………. » 254
6.13. Profili sanzionatori. ………………………………………….. » 255
6.14. Un commento critico conclusivo sugli strumenti
economici e incentivi per la gerarchia dei rifiuti. …. » 261
7. Bonifica e ripristino dei siti contaminati ………………………. » 263
7.1. La disciplina previgente. …………………………………… » 263
7.2. Il procedimento di bonifica. Profili oggettivi. ……… » 264
244951_Terza_Bozza.indb 8 21/11/20 8:40 AM
INDICE IX
© Wolters Kluwer Italia
7.3. Profili soggettivi. ………………………………………………. » 273
7.4. Cenni sull’organizzazione. …………………………………. » 277
7.5. Il procedimento di bonifica sui siti di interesse nazionale (SIN). ……………………………………………………….. » 278
7.6. Gli accordi di programma. ………………………………… » 281
7.7. Profili applicativi particolari. Limiti di accettabilità
e destinazioni d’uso urbanistiche. Analisi di rischio.
Procedimento semplificato di bonifica. Il principio
“chi inquina paga”. …………………………………………… » 282
7.8. Profili sanzionatori. ………………………………………….. » 285
8. Inquinamento atmosferico ………………………………………….. » 286
8.1. Premessa. ………………………………………………………… » 286
8.2. Profili definitori. ………………………………………………. » 287
8.3. Ambito di applicazione. ……………………………………. » 291
8.4. Il regime autorizzatorio di impianti ed attività. Presupposti, procedimento, efficacia. Centrali termoelettriche. Impianti termici civili. …………………………. » 296
8.5. Disciplina transitoria. ……………………………………….. » 311
8.6. Profili sanzionatori. Sanzioni amministrative. ……… » 312
Parte Quarta
Discipline intersettoriali
9. La riparazione del danno ambientale mediante ripristino. Pag. 315
9.1. Tutela, prevenzione e riparazione del danno
all’ambiente. ………………………………………………….. » 315
9.1.1. Premessa. …………………………………………….. » 315
9.1.2. La nuova disciplina del danno ambientale. » 316
9.2. Un sistema binario di risarcimento per danno
ambientale. ………………………………………………………. » 320
9.3. Il procedimento per la prevenzione e la riparazione
del danno ambientale. ………………………………………. » 326
9.4. Danno ambientale e bonifica dei siti: criteri di raccordo delle due discipline. ………………………………… » 332
9.5. Note sul principio di precauzione. ……………………… » 333
9.6. Problemi di diritto transitorio. …………………………… » 335
10. Diritto penale ambientale …………………………………………… » 337
10.1. Introduzione. …………………………………………………… » 337
10.2. I nuovi delitti ambientali. ………………………………….. » 339
10.3. Sanzioni penali in materia di acque. …………………… » 355
10.4. Sanzioni penali sulla gestione dei rifiuti. …………….. » 359
244951_Terza_Bozza.indb 9 21/11/20 8:40 AM
X INDICE
© Wolters Kluwer Italia
10.5. Sanzioni penali in materia di emissioni in atmosfera. …………………………………………………………….. » 363
10.6. Sanzioni penali in materia di autorizzazione integrata ambientale. ………………………………………………. » 367
10.7. Sanzioni penali in materia di bonifiche. ……………… » 368
10.8. Sanzioni amministrative per responsabilità da reato
delle persone giuridiche (d. lgs. 231/2001). ………… » 371

 

DESCRIZIONE:

Questa sesta edizione del Diritto dell’Ambiente reca il commento delle recentissime novità legislative, comprese nel c.d. pacchetto “economia circolare” di cui ai decreti legislativi 116-118-119-121 del 2020, che hanno rielaborato a fondo la disciplina della gestione dei rifiuti e quella delle discariche. Sono anche state esaminate le altre novità legislative che hanno inciso nell’ordinamento di settore, tra le quali spicca la legge 68/2015 che ha inseriti i delitti ambientali nel codice penale, la completa revisione della disciplina della valutazione di impatto ambientale (d. lgs. 104/2017) e la legge sulla responsabilità penale delle imprese (231/2001). Sono stati ancora aggiornati gli istituti dell’autorizzazione integrata ambientale (procedimento rinnovato dal d. lgs. 46/2014), della gestione delle risorse idriche e del controllo degli inquinamenti delle acque, della gestione dei rifiuti, delle emissioni in atmosfera, delle bonifiche e della riparazione del danno ambientale. Sono stati esaminati anche i profili giuridici del’economia circolare. Questa edizione è stata arricchita con le principali sentenze costituzionali, che sempre più spesso sono chiamate a dirimere le controversie tra Stato e Regioni sulla corretta interpretazione dell’art. 117, comma 2, lett. s) Cost., con le sentenze della Corte di Giustizia e dei supremi giudici di legittimità. E’ rimasta ferma l’impostazione scientifica e pratica del volume, che si rivolge non solo agli studenti ed agli studiosi specialisti del diritto ambientale, ma anche a quanti – magistrati, avvocati, consulenti ambientali, operatori giuridici – necessitano di un testo agile e tuttavia rigoroso che agevoli la comprensione e l’applicazione del complesso sistema normativo ambientale.

28,00 26,10

28,00 26,10

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com