Il tuo carrello

In offerta!

IL PIANO NELLA LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE CON ESERCIZIO PROVVISORIO

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione 2/3 giorni lavorativi

Autore: Andrea Ferri

Editore: GIAPPICHELLI

Anno di pubblicazione: 2021

Pagg: 230

33,00 31,35

APPROFONDISCI

INDICE:

Prefazione IX
Premessa XIII
Capitolo 1
Le crisi economico finanziarie dal 2000 al 2020 da Covid-19 1
1.1. Premessa 1
1.2. Le crisi economiche e finanziarie del periodo 2000-2020 3
1.3. La bolla finanziaria Internet (crisi delle Dotcom) – anno 2000 4
1.4. La crisi finanziaria conseguente all’attentato del 11 settembre 2001 alle Twin Towers 4
1.5. La crisi economico finanziaria dei sub prime loans – anni 2007-2008 5
1.6. La crisi del 2007-2008 in Europa ed in Italia 6
1.7. La crisi dei Debiti Sovrani nel 2011 – insediamento del governo Monti
(governo dei tecnici) 8
1.8. La crisi da Covid-19 del 2020 9
1.9. L’uscita dalla crisi da Covid-19 10
1.9.1. La situazione nel mondo 10
1.9.2. La situazione in Europa ed in Italia 11
Capitolo 2
L’esercizio provvisorio dopo tre lustri dal suo riconoscimento
ufficiale 17
2.1. Esercizio provvisorio tra OCC ed OCRI 17
2.2. Il controllo del tribunale a garanzia degli stakeholder dell’impresa 19
2.3. Esercizio provvisorio e danno grave – responsabilità di governance 22
2.4. Le tre tipologie di piani industriali nell’esercizio provvisorio 25
VI Il piano nella liquidazione giudiziale con esercizio provvisorio
pag.
Capitolo 3
Profili generali e principali aspetti giuridici e fiscali 29
3.1. Profili generali 29
3.2. L’attività del curatore 33
3.3. Rapporti obbligatori pendenti con particolare riferimento ai lavoratori 34
3.4. Gli aspetti fiscali 40
Capitolo 4
L’importanza del piano nell’esercizio provvisorio 43
4.1. Premessa 43
4.2. Business plan e piano industriale 46
4.3. Piano per la gestione del curatore 49
4.3.1. La componente qualitativa del piano 50
4.3.2. La componente quantitativa del piano 56
4.4. Il piano per il potenziale acquirente 71
4.4.1. La struttura del piano 73
Capitolo 5
Esercizio provvisorio e valutazione dell’azienda 75
5.1. Brevi cenni sulle metodologie di valutazione 75
5.2. La valutazione d’azienda per l’esercizio provvisorio 77
5.3. Alcuni casi concreti di valutazione e vendita dell’azienda 79
5.3.1. Fallimento 121/09 Tribunale di Bologna – Adaltis Italia Spa 80
5.3.2. Fallimento 69/11 Tribunale di Bologna – Think 3 Inc 83
5.3.3. Fallimento 138/10 Tribunale di Bologna – Nuova Villa Fiore srl 84
5.3.4. Concordato preventivo 19/13 Tribunale di Bologna – Aristea
Service scrl 86
5.4. Conclusioni 89
Capitolo 6
Un caso pratico: insolvenza transfrontaliera: il caso Think 3 in esercizio provvisorio 91
6.1. La società “Think 3 Inc.” e le cause del dissesto 91
6.2. La dichiarazione di fallimento 95
6.3. Lo scioglimento del contratto (Technology License Agreement) 96
Indice VII
pag.
6.4. Tribunale di Bologna vs. Corte del Texas (Chapter 11) 97
6.5. L’Autorizzazione all’Esercizio Provvisorio 99
Capitolo 7
La procedura di allerta nella liquidazione giudiziale 101
7.1. Premessa 101
7.2. L’allerta oggi, de jure condito, dopo il d.l. n. 83/2015 105
7.3. Rapporto fra crisi e perdita della continuità aziendale 112
7.4. Indici di efficienza e regolarità gestionale 115
Capitolo 8
Misure di prevenzione ex d.l. n. 159/2011 e d.l. n. 231/2001 ed esercizio provvisorio fallimentare 117
8.1. Premessa 117
8.2. Azienda e malavita: le peculiarità 118
8.3. Le tipologie di sequestro sull’azienda: l’impatto sulla continuità aziendale 121
8.4. Sequestro preventivo finalizzato alla confisca ex d.lgs. n. 159/2011 122
8.5. Sequestro preventivo per altri reati ex art. 104 c.p.p. 133
8.6. Sequestro ex art. 19, d.lgs. n. 231/2001 e fallimento 134
8.7. Programma di liquidazione e procedure competitive – la nuova interpretazione della SS.UU. n. 45936/2019 sulla prevalenza tra le due procedure – anticipazione del CCII sul rapporto tra Curatore e misure di
prevenzione d.lgs. n. 231/2001 138
Capitolo 9
Crisi da Covid-19 il piano di risanamento e la ri-conversione del
business model. La continuità diretta ripristinata dopo il fallimento
e il concordato preventivo in continuità diretta omologato 141
Capitolo 10
La liquidazione del patrimonio del debitore artt. 14 ter ss., legge n.
3/2012, e l’esercizio provvisorio del micro-imprenditore e del professionista 149
10.1. La procedura di liquidazione 149
10.1.1. La fase di apertura 151
VIII Il piano nella liquidazione giudiziale con esercizio provvisorio
pag.
10.1.2. La fase di accertamento e formazione del passivo 153
10.1.3. Chiusura della procedura 156
10.2. Le modifiche apportate dal CCII nella procedura di liquidazione 157
10.3. Liquidazione del patrimonio ex lege n. 3/2012 ed esercizio provvisorio 158
Capitolo 11
L’alternativa della liquidazione con esercizio provvisorio nel concordato preventivo in continuità diretta rafforzata dal cram down
della legge n. 159/2020 – La nuova transazione fiscale art. 88 CCII
già art. 182 ter l.f.
11.1. Valutazione della convenienza del piano di concordato in continuità
rispetto all’alternativa del piano della liquidazione con esercizio provvisorio (ora fallimento) 174
11.2. L’indagine in ordine alla revocabilità degli atti anormali e dei pagamenti di debiti liquidi ed esigibili 176
11.3. L’indagine in ordine alla revocabilità delle rimesse di conto corrente
bancario 176
11.4. L’analisi di altre potenziali azioni risarcitorie e/o recuperatorie 178
11.5. Il danno risarcibile dagli amministratori, dai sindaci e dalla società di
revisione nell’ipotesi di fallimento ai sensi dell’art. 146 l.f. 178
11.6. La valutazione del Commissario rispetto a soluzioni alternative di natura
liquidatoria con esercizio provvisorio rispetto al concordato in continuità
diretta 186 bis l.f. – impresa di costruzioni mediante gare d’appalto (h.
case) 181
11.7. Raffronto tra le due procedure con prospetto di efficienza e marginalità 184
Conclusioni 187
Bibliografia 195
Allegato
Piano Industriale 2012-2014 203

33,00 31,35

33,00 31,35

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com