Il tuo carrello

LIBRERIA E FORMAZIONE GIURIDICA

Sempre aggiornati con la newsletter

In offerta!

LA BANCAROTTA E I REATI FALLIMENTARI

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

autore: Enrico Corucci-Paolo Cendon

editore: Giuffrè

anno di pubblicazione: 2013

49,00 46,55

APPROFONDISCI

Il volume esamina gli elementi costitutivi dei reati di bancarotta e degli altri reati fallimentari con un approccio lineare ed approfondito, grazie all’analisi delle ultime novità legislative che hanno modificato la materia: in particolare, l’inserimento dell’art. 217 bis l.f. in tema di esenzioni dei reati di bancarotta nonché dell’art. 236 bis l.f. che ha introdotto il reato di falso in attestazioni e relazioni. E’, inoltre, arricchito dal costante richiamo alla giurisprudenza di legittimità, con particolare attenzione ai numerosi e recenti interventi in materia delle Ss.Uu. della Corte di Cassazione: tra queste ultime, si ricordano la pronuncia sulla legittimità della segnalazione al P.M. dell’insolvenza del debitore da parte del tribunale fallimentare in caso di desistenza del creditore istante (n. 9409/2013), sulla natura unitaria o pluralistica dei fatti di bancarotta (n. 21039/2011) e sull’esclusione del liquidatore nominato nel concordato preventivo con cessione dei beni dal novero dei soggetti attivi dei reati di bancarotta (n. 43428/2010). Il lavoro è pensato e realizzato per fornire all’interprete uno strumento infomativo diretto, completo ed attuale.

In particolare, sulla bancarotta semplice:

V. LA BANCAROTTA SEMPLICE
1. Inquadramento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 151
2. La bancarotta semplice patrimoniale: tipologie di condotta . . . . 152
2.1. Spese personali o per la famiglia eccessive rispetto alla condizione economica del fallito . .. . . . . . 153
2.2. Consumazione di notevole parte del patrimonio in operazioni di pura sorte o manifestamente imprudenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 155
2.3. Compimento di operazioni di grave imprudenza per ritardare il fallimento .. . 157
2.4. Aggravamento del proprio dissesto per omessa richiesta della dichiarazione del proprio
fallimento o con altra grave colpa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
2.5. Mancata soddisfazione di obbligazioni assunte in un precedente concordato preventivo o fallimentare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 161
3. La bancarotta semplice documentale: tipologie di condotta . . .161
3.1. Omessa tenuta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 165
3.2. Tenuta in maniera irregolare o incompleta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 166
4. La bancarotta semplice impropria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 167
4.1. Il rinvio all’articolo 217 l.f.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 168
4.2. L’articolo 224 n. 2) l.f. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 169
5. Elemento soggettivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 171
6. L’articolo 217 bis l.f. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 174
7. Conclusioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 179

Per visualizzare l’indice completo, clicca qui

49,00 46,55

49,00 46,55