Il tuo carrello

In offerta!

LA FRAGILITA' DELLA PERSONA NEL PROCESSO PENALE

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione 2/3 giorni lavorativi

Autore: Giorgio Spangher Antonella Marandola

Editore: GIAPPICHELLI

Anno di pubblicazione: 2021

Pagg: 572

66,00 62,70

APPROFONDISCI

INDICE:

Parte I
Scenari interdisciplinari
1
Persone fragili e diritti civili
di Paolo Cendon
1. Un approccio unitario 3
2. Incongruenze 4
3. Figure della capacità 4
4. Contagiosità applicative 5
5. Il giudice tutelare 5
6. Influssi disciplinari 6
7. Indice delle questioni 6
8. Riforme in Italia 7
9. Altri interventi 8
10. Vulnerabilità sparse 9
11. No al paternalismo 10
12. Ostacoli, combinazioni 11
13. Creature indebolite 11
14. Altri esempi 12
15. L’interdizione da abrogare 12
16. Disarmonie empiriche 13
VI INDICE
pag.
17. Persone in coma 13
18. Contenzioni abusive 14
19. Sovranità tendenziali 14
20. Automatismi rischiosi 15
21. Privilegi sbagliati 15
22. Vestiti su misura 16
23. Due donne 16
24. Dinamici e stanziali 17
25. Sussidiarietà 18
26. Beni del cuore 19
27. Il patto di rifioritura 19
28. Applicazioni 20
29. Il progetto esistenziale di vita 21
30. Modalità organizzative 22
31. Libertà fin che possibile 22
32. Sposarsi 23
33. Rimedi 23
34. Danni e responsabilità 24
35. La funzione empatica 25
36. Reprimere il dolo 25
37. Servizi a rischio 26
38. L’ufficio sportello 26
39. Zona grigia 27
40. Nuovi diritti 28
41. Disabilità e fragilità 29
42. I doveri 30
43. Ombre emergenti 30
44. Un lavoro difficile 31
2
Fragilità e garanzie costituzionali
di Marilisa D’Amico
1. Per una lettura costituzionale delle fragilità 33
2. La tutela costituzionale della fragilità: il divieto di discriminazioni quale
strumento di tutela dei soggetti fragili 35
3. Il contributo della Corte costituzionale: la “fragilità” nella giurisprudenza
costituzionale 37
4. (Segue): il caso Cappato e la tutela della fragilità nel “fine vita” 42
5. Ulteriori indicazioni dalla giurisprudenza costituzionale: oltre il “processo penale”, tra discriminazioni e tutela delle categorie “vulnerabili” 45
6. Riflessioni conclusive 52
Indice VII
pag.
3
Il profilo europeo
di Antonio Balsamo
1. Introduzione 55
2. Gruppi e individui vulnerabili: due prospettive destinate a incrociarsi 56
3. La tutela delle vittime e dei testimoni vulnerabili: a) nelle raccomandazioni e Convenzioni del Consiglio d’Europa 58
4. (Segue): b) nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo 63
5. (Segue): c) nella normativa dell’Unione Europea 76
6. La tutela degli indagati ed imputati vulnerabili 84
7. Il processo penale minorile nella prospettiva europea 87
4
Soggetti vulnerabili e diritto penale
di Francesco Palazzo
1. Vittimologia, vittime, vittime vulnerabili 91
2. La vulnerabilità nel diritto processuale e nel diritto sostanziale 92
3. La nozione di vulnerabilità 94
4. La vulnerabilità nella struttura del reato 97
5. La vulnerabilità rispetto al contenuto offensivo del reato 100
6. Conclusioni 102
5
Fragilità e processo penale: la prospettiva medico-legale
di Paola Frati, Livia Besi, Raffaele La Russa, Vittorio Fineschi
1. Premessa 105
2. La vittima del reato 106
3. La tutela della vittima 107
4. La donna 109
5. Il minore 113
6. Il tossicodipendente 117
6
Soggetti fragili tra psicologia e diritto
di Antonietta Curci
1. Il testimone “fragile” 125
VIII INDICE
pag.
1.1. La memoria come processo costruttivo 125
1.2. Il paradigma del misinformation effect 126
1.3. La suggestionabilità interrogativa 127
1.4. Idoneità a testimoniare generica e specifica 128
2. La tutela della vittima nel rispetto delle esigenze processuali 129
2.1. Categorie della fragilità 129
2.2. Memoria e trauma 132
3. Il contributo scientifico della psicologia nel processo 135
7
Vulnerabilità e processo penale nella prospettiva criminologica
di Gemma Marotta, Giulio Vasaturo
1. La giustizia dei vulnerabili 139
2. La vittimologia dei vulnerabili 140
3. La testimonianza dei vulnerabili 144
4. La vulnerabilità del minore 146
5. La vulnerabilità dello straniero 149
6. La vulnerabilità delle donne in gravidanza o con figli in tenera età 150
7. La vulnerabilità delle vittime di violenza domestica e di genere 151
8. Il garantismo dei vulnerabili 153
Parte II
Le situazioni di fragilità nel processo penale
1
Le disabilità: profili di diritto civile e penale
di Flora Trapani
1. Il concetto di disabilità oggi 157
2. Gli studi sulla disabilità e il quadro ordinamentale nel contesto costituzionale 158
3. Profili di diritto civile: il quadro normativo di riferimento 164
3.1. L’amministrazione di sostegno 170
3.2. I figli disabili nei giudizi della crisi familiare 178
3.3. La condizione dei disabili nella legge 22 giugno 2016, n. 112 179
3.3.1. Gli strumenti negoziali ex art. 6, legge n. 112/2016 181
3.3.2. Il trust del “dopo di noi” 181
Indice IX
pag.
3.3.3. I vincoli di destinazione ex art. 2645-ter c.c. 184
3.3.4. Il contratto di affidamento fiduciario 186
3.3.5. I requisiti strutturali comuni ai diversi strumenti 189
3.3.6. Brevi osservazioni 191
4. Il problema della copertura finanziaria 194
5. Profili di diritto penale 198
5.1. Le disposizioni di parte generale 200
5.2. Le disposizioni di parte speciale 201
5.3. Brevi conclusioni 204
2
Infermità mentale
di Andrea Chelo
1. Premessa: infermità mentale e imputato 207
2. Infermità mentale e imputato: la patologia processualmente rilevante 208
3. (Segue): l’accertamento dell’incapacità e le soluzioni processuali 214
3.1. La sospensione del processo nei casi di infermità mentale transitoria 221
3.1.1. La nomina del curatore speciale 223
3.1.2. L’assunzione delle prove a processo sospeso 224
3.1.3. Lo svolgimento di indagini a procedimento sospeso 224
3.1.4. La posizione della parte civile 225
3.1.5. La revoca dell’ordinanza di sospensione 227
3.2. La definizione del processo nei casi di infermità mentale irreversibile 230
3.2.1. La sentenza di improcedibilità e la sua impugnazione 232
3.2.2. La definizione del procedimento in fase di indagini 235
3.2.3. L’impossibilità di definire il procedimento in caso di applicazione di una misura di sicurezza 237
4. La libertà personale dell’imputato infermo di mente 240
4.1. (Segue): la custodia cautelare in luogo di cura 242
4.2. (Segue): le misure di sicurezza applicate in via provvisoria 247
4.3. (Segue): la scelta tra misura cautelare e misura di sicurezza 251
5. Le notificazioni all’imputato infermo di mente e all’interessato infermo di
mente nel giudizio di esecuzione 253
6. Considerazioni conclusive 255
3
Le patologie fisiche nella dinamica processuale:
tra apparente sensibilità legislativa e persistenti criticità
di Teresa Alesci
1. Premessa 257
X INDICE
pag.
2. Il deficit linguistico-uditivo e il principio di oralità 258
3. Il rilievo delle condizioni fisiche nella vicenda cautelare tra diritto alla salute e esigenze personali 266
4. Una fragilità “diffusa” dall’epidemia da Covid-19 272
4
La condizione della persona anziana
di Leonardo Suraci
1. Introduzione 281
2. La nozione di “grave impedimento” e gli altri profili di rilevanza dell’età
nell’ambito dell’incidente probatorio 284
3. La tutela della libertà personale nel processo. L’anziano e le misure cautelari 290
4. La condizione della persona anziana e la fase dell’esecuzione penale 298
5
La posizione del minore nel processo penale
di Katia La Regina
1. La protezione del minore vittima o testimone nel diritto europeo e internazionale 309
2. Il minorenne nel codice di rito: uno sguardo d’insieme 316
3. L’incertezza sulla minore età 321
4. Le possibili declinazioni della vulnerabilità minorile 325
5. Il minore fonte di prova e la protezione a macchia di leopardo: le indagini preliminari 330
6. (Segue): il processo 338
7. Considerazioni conclusive 341
6
La “doppia fragilità” del migrante e il processo penale
di Angelo Caputo
1. Introduzione 343
2. Tra nuove schiavitù e repressione del traffico di migranti: lo statuto processuale di persona “vulnerabile” alla prova delle migrazioni 345
3. Il processo penale dello straniero e il “diritto speciale” delle migrazioni 350
4. Criminalizzare per espellere: il “processo speciale” dello straniero irregolare 353
Indice XI
pag.
7
Tossicodipendenza e processo penale
di Luca Della Ragione
1. La disciplina speciale per le misure cautelari nei confronti del tossicodipendente 363
2. Reati del tossicodipendente e continuazione 367
3. Brevi osservazioni 370
4. Questioni applicative a seguito delle sentenze della Corte costituzionale
n. 32/2014 e n. 40/2019 373
5. Tossicodipendenti ed esecuzione penale 381
5.1. Sospensione dell’esecuzione della pena (art. 90) 385
5.1.1. Presupposti applicativi, natura ed effetti 385
5.1.2. La disciplina procedimentale 391
5.2. Presupposti per l’affidamento in casi particolari e il regime della misura (art. 94). La misura alternativa della detenzione domiciliare per
le pene non superiori a diciotto mesi (legge n. 199/2010) 394
5.2.1. La disciplina procedimentale 398
6. La sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilità 400
8
La tutela del rapporto genitoriale
di Gian Marco Baccari
1. La genitorialità: cenni introduttivi 403
2. Regime probatorio e protezione degli affetti 405
3. Il diritto all’affettività e la vicenda cautelare 409
4. La tutela della genitorialità nella fase esecutiva della pena 415
5. Riflessioni conclusive 423
9
Vulnerabilità e processo penale
di Lucia Parlato
1. Premessa 427
2. Vittime vulnerabili e particolarmente vulnerabili: quando si è “super” 429
3. (Segue): … e quando si appartiene a un’ulteriore categoria da tutelare 433
4. Non solo vittime: uno sguardo ad altri soggetti 435
XII INDICE
pag.
5. Particolare vulnerabilità soggettiva, oggettiva e “caso per caso” 439
6. Le coordinate incerte di una diagnosi di vulnerabilità: proteggere da cosa? 441
6.1. (Segue): cadenze della verifica 443
7. Contromisure rispetto a una vulnerabilità acclarata 445
7.1. Le cautele che circondano la narrazione dei fatti 446
7.2. (Segue): le dinamiche del secondo grado di giudizio 449
8. Forme di tutela improprie e obblighi statali: i fattori “tempo” e “informazione” 451
10
Violenza sulle donne. Le prime forme di protezione:
il c.d. “Codice rosso”
di Antonella Marandola
1. Premessa 455
2. Il sistema normativo multilivello 456
3. La definizione domestica 460
4. Le indicazioni della Corte europea: dalla repressione alla prevenzione
quale diritto “soggettivo “alla tempestività e completezza delle indagini 461
5. La legislazione interna 466
6. Il c.d. “Codice rosso”: le prime attività di protezione (procedimentale)
della vittima della violenza di genere o domestica 469
7. L’estensione delle informazioni sulle cautele e altre forme di restrizione
dell’autore del fatto quale forma di “protezione indiretta” della vittima 474
8. La nuova prospettiva: il trattamento del condannato 478
9. Lockdown per Covid-19 e violenza di genere 482
11
La condizione del detenuto
di Alessandro Diddi
1. Introduzione 485
2. La difesa tecnica dell’imputato detenuto 487
3. L’autodifesa dell’imputato detenuto 490
4. Le limitazioni all’esercizio della difesa tecnica 497
5. L’inattuazione del principio di territorialità e le ricadute sul diritto di difesa 502
6. Le limitazioni alla partecipazione dell’imputato 504
7. Gli ostacoli all’esercizio dell’autodifesa 507
8. Conclusioni 511
Indice XIII
pag.
12
La fragilità economica
di Laura Dipaola
1. Dalla fragilità diffusa alla fragilità economica 515
2. I “poveri” come soggetti fragili 516
3. La garanzia della difesa attraverso le interferenze tra gli istituti della difesa d’ufficio e del patrocinio a spese dello Stato 517
4. L’identikit del non abbiente 519
5. Tratti salienti della disciplina del patrocinio a spese dello Stato 522
5.1. I destinatari del beneficio 524
5.2. Ambito giurisdizionale di riferimento 527
5.3. La domanda di ammissione: requisiti, presentazione e delibazione 528
5.4. Impugnazione dei provvedimenti in materia di patrocinio a spese
dello Stato 531
6. Considerazioni conclusive 533
13
L’interazione linguistica nel procedimento penale
con i soggetti fragili
di Iacopo Benevieri
1. Il procedimento penale come evento linguistico: cenni introduttivi 535
2. L’asimmetria della comunicazione nel procedimento penale 536
3. La conversazione asimmetrica nel procedimento penale con i soggetti “fragili” 538
3.1. L’interazione comunicativa con i minori 540
3.2. L’interazione comunicativa con i soggetti con disabilità cognitive 544
4. Conclusioni. Riequilibrare le diseguaglianze comunicative 547
14
Fragilità della persona, Covid-19 e processo penale
Sez. A)
Profili generali e misure cautelari
di Giorgio Spangher
1. L’art. 32 Cost. e la tutela della salute 549
2. Il silenzio del legislatore e le note della Procura generale della Corte di
Cassazione 550
XIV INDICE
pag.
3. I possibili interventi a tutela dei soggetti fragili 552
4. Un auspicio: le “buone prassi” diventino il regime della cautela 554
Sez. B)
L’esecuzione penale ai tempi del Covid-19 tra fragilità ed incertezze
di Sabrina Tirabassi
1. La prima fase: la chiusura totale del carcere verso l’esterno 557
2. Seconda fase: il parziale “reflusso” della normativa emergenziale 559
3. Le successive applicazioni 563
3.1. Dai decreti cc.dd. “antiscarcerazioni” … 563
3.2. … al decreto c.d. “Ristori” 569
4. In conclusione 571

 

66,00 62,70

66,00 62,70

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com