Il tuo carrello

In offerta!

LA TESTIMONIANZA DELLA PERSONA OFFESA MINORENNE

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione 2/3 giorni lavorativi

Autore: Nicola Pascucci

Editore: GIAPPICHELLI

Anno di pubblicazione: 2021

Pagg: 348

46,00 43,70

APPROFONDISCI

INDICE:

CAPITOLO I
LE DICHIARAZIONI
DELLA PERSONA OFFESA MINORENNE
NEL CONTESTO SOPRANAZIONALE
1. Le dichiarazioni della vittima minorenne nelle fonti sopranazionali 1
2. Le dichiarazioni della vittima minorenne in ambito europeo: problemi terminologici. La “particolare vulnerabilità” 11
3. Il Consiglio d’Europa “fa tesoro” dei precedenti accordi internazionali: nasce la Convenzione di Lanzarote del 2007 14
4. Segue: la C.e.d.u. e la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo. In particolare: la regola della “prova unica o determinante” 21
5. Segue: le deroghe alla regola della “prova unica o determinante”.
Dalla sentenza Al-Khawaja: un “nuovo corso”? 25
6. Segue: l’obbligo di rinnovazione istruttoria in appello, i rapporti
con la sole or decisive rule ed il problema del teste minorenne già
sentito in incidente probatorio 31
7. Diritti umani, imputato, minorenni e vittime di reato: le coordinate del T.u.e., del T.f.u.e. e della Carta di Nizza 42
8. Segue: la decisione quadro 2001/220/GAI 45
9. Segue: gli atti successivi. In particolare, la direttiva 2012/29/UE 49
10. Segue: il contributo della Corte di giustizia europea alla definizione di una cornice normativa per le dichiarazioni della vittima
minorenne nel processo penale italiano. Limiti al recepimento della direttiva 2012/29/UE 62
346 La testimonianza della persona offesa minorenne
pag.
CAPITOLO II
L’ASSUNZIONE DELLA TESTIMONIANZA
DELLA PERSONA OFFESA MINORENNE
SEZIONE PRIMA
LE AUDIZIONI INVESTIGATIVE DELLA PERSONA OFFESA
MINORENNE E L’ESAME IN INCIDENTE PROBATORIO
1. Testimone minorenne e persona offesa particolarmente vulnerabile: una premessa 76
2. Le dichiarazioni della persona offesa minorenne nelle indagini preliminari 86
3. Segue: l’assenza dell’esperto nelle audizioni investigative. Una lettura costituzionalmente orientata della disciplina 92
4. Segue: altre carenze normative nelle indagini preliminari 111
5. Una disposizione procedurale nel codice penale: l’art. 609-decies
c.p. 119
6. L’incidente probatorio: principali disposizioni. In particolare, l’art.
392 comma 1-bis c.p.p. 123
7. Segue: l’art. 398 commi 5-bis ss. c.p.p. 130
8. Segue: l’art. 190-bis comma 1-bis c.p.p. 138
9. Segue: problemi interpretativi vecchi e nuovi concernenti la disciplina dell’udienza incidentale 148
10. Segue: il pubblico ministero tra informazioni ex art. 362 c.p.p. e
richiesta di incidente probatorio: una scelta gravida di conseguenze 153
SEZIONE SECONDA
L’ESCUSSIONE DIBATTIMENTALE
DEL TESTE-PERSONA OFFESA MINORENNE.
LA RINNOVAZIONE DELL’ESAME IN APPELLO
11. La testimonianza della persona offesa: questioni problematiche 161
12. In particolare: la testimonianza della persona offesa minorenne.
L’esame “attutito” 168
Indice 347
pag.
13. Segue: l’esame “protetto” all’esito delle disordinate stratificazioni normative 177
14. Le disposizioni sui divieti di pubblicazione e sul dibattimento a
porte chiuse 187
15. Coordinate generali sulla rinnovazione della testimonianza in appello. La giurisprudenza delle Sezioni unite 190
16. Segue: l’intervento del legislatore 198
17. Segue: il nuovo esame della persona offesa minorenne in appello 207
18. Linee guida per l’esame del minorenne: discutibili elusioni giurisprudenziali 213
CAPITOLO III
LA VALUTAZIONE DELLA TESTIMONIANZA
DELLA PERSONA OFFESA MINORENNE
1. I criteri di valutazione: coordinate generali 221
2. La perizia psicologica per valutare l’idoneità a testimoniare 226
3. Segue: facoltatività della perizia e consenso del testimone 231
4. Segue: idoneità a testimoniare e capacità di intendere e di volere 233
5. Segue: lo svolgimento della perizia 234
6. Segue: il giudice e il perito: due ruoli distinti nella valutazione del
dichiarante minorenne 237
7. La valutazione sull’idoneità a rendere dichiarazioni nelle indagini preliminari 246
8. Valutazione giudiziale sulla suggestionabilità del testimone minorenne 249
9. Derive giurisprudenziali che compromettono la valutazione: domande suggestive del giudice e testimonianza scritta del minorenne 259
10. Testimone-vittima bambino e testimone-vittima adolescente 262
11. La giurisprudenza e le “questioni aperte” nella psicologia della testimonianza 270
348 La testimonianza della persona offesa minorenne
pag.
CAPITOLO IV
PROPOSTE DE IURE CONDENDO
1. La testimonianza del minorenne: una riforma necessaria 279
2. Gli spazi d’azione del legislatore italiano alla luce della vigente
formulazione della direttiva 2012/29/UE 281
3. Persona offesa e parte civile: cosa conservare 282
4. Le modifiche all’art. 90-quater c.p.p. 284
5. Le modifiche alla disciplina delle indagini preliminari 284
6. Le modifiche alla disciplina del dibattimento 290
7. Le modifiche alla disciplina dell’incidente probatorio 297
8. La sorte dell’art. 190-bis comma 1-bis c.p.p. 298
9. Documentazione degli atti: l’obbligo di registrazione audiovisiva 300
10. Altre modifiche al codice di rito 303
11. Entrata in vigore della riforma. Formazione degli operatori 305
Bibliografia 309

46,00 43,70

46,00 43,70

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com