Il tuo carrello

In offerta!

LE RESPONSABILITA' PENALI DEL DATORE DI LAVORO

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

autore: Massimo Davi-Matteo Mangia-Alessandro Merenda

editore: Giappichelli

anno di pubblicazione: giugno 2020

pagine: 176

23,00 21,85

APPROFONDISCI

SCARICA L’INDICE

in particolare sul reato di epidemia colposa:+

Capitolo 2
L’accertamento della responsabilità penale del datore di lavoro
in relazione all’omesso adempimento degli obblighi precauzionali
imposti dalla normativa emergenziale: i reati ipotizzabili
e i profili di criticità in un’ottica probatoria
Alessandra Merenda
2.1. Le sanzioni introdotte dai provvedimenti governativi per contenere il rischio di diffusione del COVID-19, tra cui il reato di cui all’art. 260 del Testo Unico delle leggi sanitarie (r.d. 27 luglio 1934, n. 1265) 29
2.2. I reati di epidemia colposa e di epidemia dolosa, di cui agli artt. 452 e 438c.p. 31
2.3. Il reato di omicidio colposo, aggravato dal fatto di essere il fatto commesso con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, di cui all’art. 589, commi 1 e 2, c.p. 35
2.4. Il delitto di lesioni personali colpose, gravi e gravissime, commesse con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, di cui all’art. 590, commi 1, 2 e 3, c.p. 36
2.5. I rapporti tra le varie fattispecie di reato 37
2.6. Le sanzioni in tema di Responsabilità Amministrativa degli Enti, di cui al
d.lgs. n. 231/2001 38
2.7. L’equiparazione del contagio all’infortunio sul lavoro ed il nesso causale:
profili di criticità della prova in relazione ai diversi presupposti di accertamento in ambito civilistico, previdenziale e penale 38
2.8. Ulteriori profili di criticità rispetto alle diverse fattispecie di reato 49
2.9. Conclusioni 52

23,00 21,85

23,00 21,85

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com