Il tuo carrello

LIBRERIA E FORMAZIONE GIURIDICA

Sempre aggiornati con la newsletter

In offerta!

LICENZIAMENTO SUBORDINAZIONE E LAVORO AGILE TRA DIRITTO GIURISPRUDENZIALE E DIRITTO EMERGENZIALE

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

autore: Maria teresa Carinci-Armando Tursi

editore: Giappichelli

anno di pubblicazione: otto2020

pagine: 226

22,00 20,90

APPROFONDISCI

INDICE
Introduzione XI
CAPITOLO I
LA RECENTE SENTENZA
DELLA CORTE COSTITUZIONALE
SUI LICENZIAMENTI NEL JOBS ACT: DUE LETTURE
SEZIONE 1
LA CORTE COST. N. 194/2018
RIDISEGNA LE TUTELE ECONOMICHE
PER IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE
INGIUSTIFICATO NEL “JOBS ACT”, E OLTRE
1. Il “cuore” della pronuncia 3
2. Le premesse: il principio di giustificazione del licenziamento è espressione necessaria del diritto fondamentale della persona al lavoro, mentre il
tipo di tutela da accordare al licenziamento ingiustificato è demandato alla scelta discrezionale del legislatore 8
3. Funzione e natura dell’indennità prevista per il licenziamento ingiustificato dall’art. 3, comma 1, d.lgs. n. 23/2015: un nodo difficile da sciogliere 11
4. Il criterio di calcolo dell’anzianità di servizio contrasta con il principio di
uguaglianza. “Personalizzazione” del danno e criteri interpretativi ricavabili dal sistema 15
5. La forfettizzazione del danno è conforme a Costituzione, ma l’anzianità
di servizio non può costituire l’unico parametro, pena l’irragionevole sbilanciamento fra diritto al lavoro e libertà d’iniziativa economica privata 17
6. Il limite massimo dell’indennità è conforme al principio di ragionevole
bilanciamento fra diritto al lavoro e libertà di iniziativa economica privata? Una affermazione apodittica 18
7. Risarcimento forfettizzato, danno non patrimoniale ed “onnicomprensività” dell’indennità 19
8. Le modalità di calcolo dell’indennità contrastano con il principio di ragionevolezza che impone una “adeguata” dissuasione del datore di lavoro dal recesso ingiustificato 21
9. L’art. 3, comma 1, d.lgs. n. 23/2015 a confronto con l’art. 24 CSE.
L’autorevolezza, ma non vincolatività delle decisioni del CEDS 22
10. L’impatto della sentenza sul sistema di tutela del licenziamento approntate dal c.d. “Jobs Act”, e oltre 26
SEZIONE 2
IL DIRITTO STOCASTICO.
LA DISCIPLINA ITALIANA DEI LICENZIAMENTI
DOPO LA SENTENZA DELLA CORTE COST. N. 194/2018
(E IL “DECRETO DIGNITÀ”)
1. La Corte costituzionale italiana e il Conseil constitutionnel francese: discrezionalità dei giudici o discrezionalità del legislatore? 29
2. L’indennità e il risarcimento 33
3. Un regime sanzionatorio geneticamente risarcitorio, ma funzionalmente
indennitario 38
4. L’ircocervo dell’indennità calibrata su parametri oggettivi tipici, ma con
struttura risarcitoria 43
5. Il diritto stocastico, le sue cause, i suoi rimedi 45
CAPITOLO II
LA RECENTISSIMA SENTENZA
DELLA CORTE DI CASSAZIONE
SUI “RIDERS”: DUE LETTURE
SEZIONE 1
IL LAVORO ETERO-ORGANIZZATO
SECONDO CASS. 1663/2020:
VERSO UN NUOVO SISTEMA DEI CONTRATTI
IN CUI È DEDOTTA UN’ATTIVITÀ DI LAVORO
1. Premessa 53
2. Il lavoro etero-organizzato è una figura trans-tipica di lavoro autonomo 54
3. La etero-organizzazione 55
4. La continuatività 59
5. La prevalente personalità 60
6. La disciplina applicabile 61
7. Alcuni auspicabili interventi de iure condendo 62 .
SEZIONE 2
LA DISCIPLINA DEL LAVORO ETERO-ORGANIZZATO:
TRA RIQUALIFICAZIONE NORMATIVA
DEL LAVORO SUBORDINATO, TECNICA RIMEDIALE,
E NUOVO PARADIGMA DI PROTEZIONE SOCIALE
1. Tocca ancora ai “motofattorini” (ma “digitalizzati”) segnare i confini del
diritto del lavoro! 65
2. La subordinazione nel passaggio dalla “terza” alla “quarta” rivoluzione
industriale: dalla “riforma Biagi” allo “Statuto dei lavoratori autonomi”,
passando per la “legge Fornero” e per il Jobs Act 67
3. L’etero-organizzazione non è la moderna subordinazione, ma l’evoluzione del coordinamento 71
4. Secondo la Corte di Cassazione il lavoro etero-organizzato sarebbe lavoro
autonomo, ma gli si applicherebbe tutta, e tendenzialmente senza eccezioni, la disciplina del lavoro subordinato: critica 73
5. Logica (qualificatoria) della fattispecie e logica (sanzionatoria) “degli effetti”75
6. Una proposta ricostruttiva 76
7. La nuova centralità del lavoro autonomo, più che protezione lavoristica
“dalla” subordinazione, richiede protezione sociale dalla “dipendenza economica” 78
Riferimenti bibliografici 80
CAPITOLO III
IL LAVORO AGILE, TRA NORME POCO EFFETTIVE
E DIRITTO EMERGENZIALE IPER-EFFETTIVO
SEZIONE 1
IL LAVORO AGILE NEL SETTORE PRIVATO
1. Di cosa parliamo quando parliamo di lavoro agile? La collocazione sistematica ed i confini della nuova figura 83
2. L’accordo di lavoro agile: forma, durata e recesso 86
3. Il contenuto del patto di lavoro agile: organizzazione datoriale e poteri del
datore di lavoro 87
4. Gli obblighi del datore di lavoro: retributivo, formativo e di sicurezza 90
5. Gli obblighi e i diritti del lavoratore: diligenza, riposi giornalieri e settimanali, disconnessione e cooperazione alle misure di prevenzione 91
SEZIONE 2
IL LAVORO AGILE AL TEMPO DEL CORONOVIRUS
1. Il lavoro agile come strumento socio-tecnico globale e produttivistico
contro la pandemia Covid-19 94
2. La normativa emergenziale sul lavoro agile 96
2.1. Il d.l. n. 6/2020, convertito con modificazioni dalla legge n. 13/2020,
e parzialmente abrogato dal d.l. n. 19/2020 97
2.1.1. I d.p.c.m. attuativi del d.l. n. 6/2020 97
2.1.2. Il “protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19”, e il problema dell’applicabilità delle misure del TUS sull’esposizione a rischi biologici 100
2.2. Il d.l. n. 18/2020 103
2.3. Il d.l. n. 19/2020: la nuova “fonte di produzione” della normazione
emergenziale 104
2.3.1. Il d.p.c.m. 10 aprile 2020, attuativo del d.l. n. 19/2020 105
3. Considerazioni sistematiche sul lavoro agile “emergenziale” 106
3.1. L’“assenza degli accordi individuali” e l’obbligatorietà “bilaterale”
del lavoro agile emergenziale 106
3.2. Riconducibilità del lavoro agile “emergenziale” alla fattispecie legale “ordinaria” 110
3.3. La durata della modalità di lavoro agile in assenza di accordo 110
3.4. Il tempo di lavoro, e il suo controllo, nel lavoro agile emergenziale 111
3.5. I controlli a distanza nel lavoro agile emergenziale 113
3.6. Il lavoro agile emergenziale, la sicurezza dei luoghi di lavoro, e il
nesso con la scelta del luogo della prestazione 113
3.7. Il lavoro agile emergenziale e gli strumenti di lavoro 115
3.8. Il lavoratore agile e le attrezzature munite di videoterminali 116
3.9. L’infortunio in itinere del lavoratore agile all’epoca di Covid-19 117
Riferimenti bibliografici 118
APPENDICE
TESTI NORMATIVI
1. Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 262 (Codice Civile): artt. 2087 e
2103 (Articoli estratti dal Libro V) 123
2. Legge 20 maggio 1970 n. 300: art. 4 124
3. Decreto Legislativo 8 aprile 2003 n. 66: art. 1, comma 2; artt. 3 e 4;
art. 16, comma 1; art. 17, comma 5 (Articoli e commi estratti) 125 .
4. Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81: artt. 28-30; 62-68; artt. 69-79;
artt.172-179; artt. 266-279 e all. IV (Articoli e allegato estratti) 128
5. Legge 22 maggio 2017, n. 81: artt. 18-24 (Articoli estratti) 174
6. Decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, convertito con modificazioni
nella legge 5 marzo 2020, n. 13: art. 1, comma 1, lett. o), art. 3, comma
1 (Articoli, commi e lettera estratti) 176
7. D.P.C.M. 23 febbraio 2020: art. 3 (Articolo estratto) 177
8. D.P.C.M. 25 febbraio 2020: art. 2 (Articolo estratto) 178
9. D.P.C.M. 4 marzo 2020: art. 1, comma 1, lett. n) (Articolo, comma e
lettera estratta) 178
10. D.P.C.M. 8 marzo 2020: art. 1, comma 1, lett. e); art. 2, comma 1, lett.
r); art. 3 (Articoli, commi e lettere estratte) 179
11. D.P.C.M. 11 marzo 2020: art. 1, comma 1, nn. 6), 7), 9) e 10) (Articoli,
comma e numeri estratti) 182
12. D.P.C.M. 22 marzo 2020: art. 1, comma 1, lett. a) e lett. c); art. 1,
comma 4 (Articolo, commi e lettere estratte) 182
13. Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18: artt. 39, 46, 87 (Articoli estratti) 183
14. Decreto legge 25 marzo 2020, n. 19: art. 1, commi 1 e 2, lett. s) e lett.
ff) (Articolo, commi e lettere estratte) 185
15. D.P.C.M. 10 aprile 2020: art. 1, comma 1, lett. gg) (Articolo, comma e
lettera estratta) 186
16. D.P.C.M. 26 aprile 2020: art. 1, comma 1, lett. gg); art. 1, comma 1,
lett. ii); art. 2, comma 2 (Articoli, commi e lettere estratte) 186
APPENDICE GIURISPRUDENZIALE
1. Sent. Corte cost. 8 novembre 2018, n. 194 (ud. 25 settembre 2018) 188
2. Sent. Cass. civ., sez. lavoro, 24 gennaio 2020, n. 1663 (ud. 14 novembre
2019) 216

22,00 20,90

22,00 20,90

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com