Il tuo carrello

In offerta!

PRINCIPI CONTABILI E BILANCIO DI ESERCIZIO

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione: 2/3 giorni lavorativi

Anno pubblicazione: 2021

Editore: Maggioli

Autore: Francesco Sotti

Pagg: 380

 

32,00 30,40

APPROFONDISCI

Indice:

Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: norme e principi contabili di riferimento

1.1 La normativa di riferimento

1.2 Le norme alla base del bilancio secondo i principi contabili OIC

1.3 Le norme alla base del bilancio secondo gli IAS/IFRS

1.4 L’ambito di applicazione degli OIC e degli IAS/IFRS

1.5 Il rapporto tra OIC e IAS/IFRS

1.6 I documenti OIC

Capitolo 2 Le finalità e i postulati del bilancio d’esercizio

2.1 Premessa

2.2 Le norme e principi contabili di riferimento

2.3 La finalità del bilancio di esercizio

2.3.1 La situazione patrimoniale

2.3.2 La situazione finanziaria

2.3.3 Il risultato economico dell’esercizio

2.4 La chiarezza della redazione del bilancio

2.5 La rappresentazione veritiera e corretta

2.6 L’obbligo di informativa complementare

2.7 L’obbligo di deroga

2.8 La rilevanza

2.9 Il principio di continuità dell’attività aziendale

2.10 Il principio di prudenza

2.10.1 Gli aspetti definitori e norme civilistiche

2.10.2 La posizione dei principi contabili nazionali

2.10.3 Le altre norme civilistiche in tema di prudenza

2.11 Il principio di competenza

2.11.1 Gli aspetti definitori e le norme civilistiche

2.11.2 La competenza dei componenti positivi di reddito

2.11.3 La competenza dei componenti negativi di reddito

2.11.4 La competenza nella normativa civilistica e nei principi contabili

2.11.5 La competenza dei fatti conosciuti dopo la chiusura del bilancio

2.12 Il principio della prevalenza della sostanza sulla forma

2.13 La continuità nei criteri di valutazione

2.13.1 I cambiamenti di principi contabili

2.13.2 I cambiamenti di stime contabili

2.13.3 Le correzioni di errori

2.13.4 I fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio

Capitolo 3 Composizione e schemi del bilancio di esercizio

3.1 Premessa

3.2 Le norme e principi contabili di riferimento

3.3 La composizione del bilancio di esercizio

3.3.1 Il bilancio in forma abbreviata

3.3.2 Il bilancio delle microimprese

3.4 La classificazione e rappresentazione delle voci in stato patrimoniale e conto economico

3.5 Lo schema di stato patrimoniale

3.5.1 La classificazione di attività e passività

3.5.2 Lo stato patrimoniale in forma abbreviata e delle microimprese

3.6 Lo schema di conto economico

3.6.1 L’iscrizione dei ricavi, costi, proventi e oneri

3.6.2 Il contenuto delle voci del conto economico

3.6.3 Il conto economico in forma abbreviata e delle microimprese

3.7 Il rendiconto finanziario

3.7.1 Gli elementi costitutivi del rendiconto finanziario

3.7.2 Forma, struttura e contenuto del rendiconto finanziario

3.7.3 Il flusso dell’attività operativa

3.7.4 Il flusso dell’attività di investimento

3.7.5 Il flusso dell’attività di finanziamento

3.7.6 Particolari flussi finanziari

3.8 La nota integrativa

3.8.1 Le informazioni richieste dall’art. 2427

3.8.2 Commento ad alcune informazioni richieste dalla nota integrativa

3.9 Le informazioni relative a patrimoni destinati a uno specifico affare

3.10 La relazione sulla gestione

Capitolo 4 Le immobilizzazioni immateriali e materiali

4.1 Premessa

4.2 Le norme e principi contabili di riferimento

4.3 La definizione, classificazione ed esposizione in bilancio delle immobilizzazioni

4.4 Le immobilizzazioni immateriali

4.4.1 I costi di impianto e ampliamento

4.4.2 I costi di sviluppo

4.4.3 I beni immateriali

4.4.4 L’avviamento

4.4.5 Le immobilizzazioni in corso e gli acconti

4.4.6 Le altre immobilizzazioni immateriali

4.5 Le immobilizzazioni materiali

4.6 La rilevazione iniziale

4.6.1 Gli aspetti generali

4.6.2 Il costo di acquisto

4.6.3 Il costo di produzione

4.6.4 Le immobilizzazioni acquisite a titolo gratuito

4.6.5 La manutenzione ordinaria e straordinaria

4.6.6 I ricambi e gli imballaggi da riutilizzarsi

4.7 La valutazione e la rilevazione successiva

4.7.1 Gli aspetti generali

4.7.2 L’ammortamento delle immobilizzazioni

4.7.3 Il piano di ammortamento

4.7.4 Ulteriori precisazioni in tema di ammortamento

4.8 Disposizioni particolari per talune immobilizzazioni immateriali

4.9 La svalutazione delle immobilizzazioni

4.9.1 I valori di riferimento

4.9.2 Le cause di svalutazione

4.10 La rivalutazione delle immobilizzazioni

4.11 I cespiti destinati alla vendita, i cespiti non più utilizzati e le alienazioni di immobilizzazioni

4.12 I casi particolari

4.12.1 La permuta o pagamento con altra immobilizzazione

4.12.2 Le perdite e i danni per eventi estranei all’attività imprenditoriale e relativi rimborsi

4.12.3 I contributi pubblici connessi all’acquisizione delle immobilizzazioni

4.13 Le operazioni di locazione finanziaria e di compravendita con retrolocazione finanziaria

4.13.1 Le norme di riferimento

4.13.2 I contratti di locazione (o contratti di leasing)

4.13.3 La rappresentazione nel bilancio del locatore

4.13.4 La rappresentazione nel bilancio del locatario

4.13.5 Le operazioni di compravendita e retrolocazione finanziaria

Capitolo 5 Le rimanenze  

5.1 Premessa

5.2 Le norme e principi contabili di riferimento

5.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio delle rimanenze

5.4 La rilevazione iniziale

5.4.1 Gli aspetti generali

5.4.2 Il costo d’acquisto e i costi accessori

5.4.3 Il costo di produzione

5.4.4 Le produzioni congiunte, i sottoprodotti e gli oneri finanziari

5.5 La valutazione e le rilevazioni successive delle rimanenze

5.5.1 Gli aspetti generali

5.5.2 l costo dei beni fungibili

5.5.3 Gli altri metodi di determinazione del costo delle rimanenze

5.5.4 Il valore di realizzazione desumibile dal mercato

5.6 Esempi di valorizzazione delle rimanenze

Capitolo 6 I lavori in corso su ordinazione  

6.1 Premessa

6.2 Le norme e i principi contabili di riferimento

6.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio dei lavori in corso

6.4 Le altre voci di bilancio relative ai lavori in corso

6.4.1 I ricavi di commessa

6.4.2 Gli anticipi e gli acconti

6.4.3 I costi di commessa

6.5 La rilevazione dei lavori in corso

6.5.1 Gli aspetti generali

6.5.2 Il criterio della percentuale di completamento

6.5.3 L’applicazione del criterio

6.5.4 La determinazione dello stato di avanzamento (o della percentuale di completamento)

6.5.5 Il criterio della commessa completata

6.6 Gli ulteriori componenti di costo e ricavo

6.7 Esempi di rilevazione dei lavori in corso su ordinazione

Capitolo 7 Le attività finanziarie: i titoli e le partecipazioni  

7.1 Premessa

7.2 Le norme e i principi contabili di riferimento

7.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio dei titoli e delle partecipazioni

7.4 Le voci di conto economico relative a titoli e a partecipazioni

7.5 Il contenuto delle singole voci

7.6 La rilevazione dei titoli e delle partecipazioni

7.7 Il costo ammortizzato

7.8 La valutazione e le rilevazioni successive dei titoli

7.8.1 I titoli immobilizzati

7.8.2 I titoli non immobilizzati

7.8.3 Il cambiamento di destinazione

7.9 La valutazione e le rilevazioni successive delle partecipazioni

7.9.1 Le partecipazioni immobilizzate

7.9.2 Il metodo del patrimonio netto

7.9.3 Le perdite durevoli di valore

7.9.4 Le partecipazioni non immobilizzate

7.9.5 Le altre operazioni relative alle partecipazioni

7.9.6 Il cambiamento di destinazione

Capitolo 8 I crediti e le disponibilità liquide  

8.1 Premessa

8.2 Le norme e i principi contabili di riferimento

8.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio

8.4 Le voci di conto economico relative ai crediti

8.5 Il contenuto delle singole voci

8.5.1 I crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

8.5.2 I crediti verso imprese controllate, verso imprese collegate, verso controllanti e verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti

8.5.3 I crediti verso clienti

8.5.4 I crediti verso altri

8.5.5 I crediti tributari e i crediti per imposte anticipate

8.6 Altre precisazioni relative ai crediti in bilancio

8.7 La rilevazione iniziale

8.7.1 Il costo ammortizzato in assenza di attualizzazione

8.7.2 Il costo ammortizzato con attualizzazione

8.8 La rilevazione successiva

8.9 La svalutazione dei crediti valutati al costo ammortizzato

8.10 I crediti nel bilancio in forma abbreviata e nel bilancio delle microimprese

8.11 La cancellazione dei crediti

8.12 Le disponibilità liquide

Capitolo 9 I fondi per rischi e oneri e il TFR  

9.1 Premessa

9.2 Le norme e i principi contabili di riferimento

9.3 Le definizioni relative ai fondi

9.4 La classificazione e il contenuto delle singole voci relative ai fondi

9.5 La rilevazione iniziale

9.6 La rilevazione successiva e l’utilizzo dei fondi

9.7 Le principali tipologie di fondi rischi e oneri (esempi)

9.7.1 I fondi di quiescenza e obblighi simili

9.7.2 I fondi per rischi

9.7.3 I fondi per oneri

9.8 Il Trattamento di fine rapporto

9.8.1 La disciplina contabile per le imprese con meno di 50 dipendenti

9.8.2 La disciplina contabile per le imprese con più di 50 dipendenti

Capitolo 10 I debiti  

10.1 Premessa

10.2 Le norme e principi contabili di riferimento

10.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio dei crediti

10.4 Il contenuto delle singole voci relative ai debiti

10.5 La rilevazione iniziale

10.5.1 Il costo ammortizzato in assenza di attualizzazione

10.5.2 Il costo ammortizzato con attualizzazione

10.6 La rilevazione successiva

10.7 I debiti nel bilancio in forma abbreviata e nel bilancio delle microimprese

10.8 La cancellazione dei debiti

10.9 I prestiti obbligazionari

10.10 Casi particolari

Capitolo 11 Il patrimonio netto  

11.1 Premessa

11.2 Le norme e i principi contabili di riferimento

11.3 La definizione, la classificazione e l’esposizione in bilancio

11.4 Il contenuto delle singole voci relative al patrimonio netto

11.5 Le operazioni tra società e soci

11.6 Osservazioni in tema di disponibilità e distribuibilità delle riserve di patrimonio netto

Capitolo 12 Le imposte sul reddito  

12.1 Premessa

12.2 Il reddito civilistico e il reddito imponibile

12.3 Le norme e i principi contabili di riferimento

12.4 Le definizioni

12.4.1 Le differenze permanenti e temporanee

12.4.2 La fiscalità differita

12.5 La classificazione e il contenuto delle voci

12.6 La rilevazione delle imposte

12.6.1 Le imposte correnti

12.6.2 Le imposte anticipate e differite

12.7 Le perdite fiscali

12.8 La valutazione delle attività e passività relative alle imposte

12.9 Esempi di determinazione e rilevazione della fiscalità differita

12.9.1 Imposte differite

12.9.2 Imposte anticipate

Capitolo 13 I ratei e i risconti e le operazioni, le attività e le passività in valuta estera  

13.1 Premessa

13.2 I ratei e i risconti

13.2.1 Le norme e i principi contabili di riferimento

13.2.2 Le definizioni

13.2.3 La classificazione e il contenuto delle voci

13.2.4 La valutazione iniziale

13.2.5 La valutazione successiva

13.3 Le operazioni, le attività e le passività in valuta estera

13.3.1 Le norme e i principi contabili di riferimento

13.3.2 Le definizioni

13.3.3 La Classificazione e il contenuto delle voci

13.3.4 La rilevazione iniziale e successiva

13.3.5 La riserva per utili su cambi non realizzati

13.3.6 Esempi

13.3.7 Casi particolari

32,00 30,40

32,00 30,40

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com