Il tuo carrello

In offerta!

VALUTAZIONE D'AZIENDA

Informazioni aggiuntive

IN SINTESI

Tempi di spedizione 2/3 giorni lavorativi

Autore: Stefano Pozzoli

Editore: WOLTERS KLUWER

Anno di pubblicazione: 2021

Pagg: 350

90,00 85,50

APPROFONDISCI

DESCRIZIONE:

Determinare il valore di un’azienda è uno dei temi più sfidanti della professione contabile. Per farlo al meglio occorrono acume, capacità tecnica e conoscenza degli strumenti e dei processi propri della valutazione aziendale.
Una conoscenza, che deve essere costantemente rinnovata, perché la valutazione è materia sempre viva, solo apparentemente consolidata e stabile, al pari di quanto lo sono le imprese, i mercati e le esigenze di trasparenza che questi manifestano ed impongono.
Negli ultimi anni, ancora un contributo importante è venuto dai Principi Italiani di Valutazione, a cui si fa spesso riferimento nel testo, nella convinzione che vi sia necessità di avere degli standard di riferimento.
Del resto, occorre prendere atto che la valutazione d’azienda evolve, sotto il profilo della terminologia utilizzata, dell’approccio metodologico, delle fonti di riferimento. Per questo occorre avere a disposizione una cassetta degli attrezzi adeguata e la nuova edizione si candida per continuare ad essere lo strumento di base per i professionisti contabili.
Il volume nasce quindi con una duplice ambizione.
Da una parte vuole essere un testo utile per chi vuole avvicinarsi alla valutazione di azienda e cerca un volume rigoroso ma al tempo stesso immediato, che gli permetta di acquisire le necessarie nozioni di base ed i consigli operativi utili per avvicinarsi alla disciplina.
Dall’altra di rappresentare un manuale operativo per chi ha bisogno di una soluzione per poter affrontare un incarico professionale correttamente ed in tempi ragionevolmente brevi.
Per questo abbiamo cercato di non cadere nella tentazione di dar prova di erudizione, assumendoci invece l’onere di decidere cosa sia essenziale e cosa no. Si è voluto scrivere, in sostanza, un libro asciutto ed essenziale, e arricchito da esempi che chiariscano le modalità di calcolo dei metodi principali, oltre che di una esercitazione riassuntiva, che ripercorre l’applicazione dei metodi proposti.
Tra le novità di questa edizione, vi è, in particolare, un capitolo relativo alla valutazione in caso di recesso, che riassume sia gli aspetti giuridici che quelli più prettamente valutativi.

 

Punti di forza
Il CD-ROM allegato al volume che contiene un’applicazione Excel, curata dallo Studio Pozzoli, che, per essere ancora più rispondente alle esigenze operative, in questa edizione è stato completamente rinnovato in modo da rendere più flessibile ed agevole la redazione dell’eventuale piano industriale ed il calcolo del valore dell’impresa secondo le diverse modalità valutative. L’applicazione nasce dall’esperienza pratica di chi scrive e che permette di arrivare alla misurazione del valore in modo immediato ed intuitivo.
INDICE:
Sommario
© Wolters Kluwer Italia IX
1. IL VALORE
di Stefano Pozzoli
1.1. Valutazione e valore ……………………………………………………….. 3
1.1.1. Perché la valutazione ……………………………………….. 3
1.1.2. Le “regole” della valutazione ……………………………… 7
1.1.3. I metodi di valutazione, la loro tassonomia …………. 11
1.1.4. Il giudizio integrato di valutazione ed il ruolo della
“base informativa” secondo i PIV ………………………. 17
2. PROCESSO E PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE
di Stefano Pozzoli e Nadezda Sergeeva
2.1. Le “regole” della valutazione …………………………………………….. 23
2.2. International valuation standards …………………………………….. 27
2.3. Gli international valuation standards 2011: framework e
general standards ……………………………………………………………. 29
2.3.1. IVS Framework ………………………………………………. 30
2.3.2. General Standard: IVS 101, Scope of Work …………. 31
2.3.3. General Standard: IVS 102, Implementation ………. 32
2.3.4. General Standard: IVS 103, Reporting ……………….. 32
2.4. Conclusioni ………………………………………………………………….. 33
3. L’ORGANISMO ITALIANO DI VALUTAZIONE E I PIV
di Stefano Pozzoli
3.1. L’Organismo Italiano di Valutazione – OIV ……………………….. 37
3.2. I Principi Italiani di Valutazione (PIV) ……………………………… 40
3.2.1. La rete concettuale di base (Conceptual
Framework) …………………………………………………… 41
3.2.2. L’attività dell’esperto ……………………………………….. 44
3.2.3. Principi per specifi che attività ………………………….. 46
3.2.4. Applicazioni particolari ……………………………………. 53
3.3. Gli altri documenti pubblicati da OIV ………………………………. 57
3.3.1. Discussion Paper “Impairment test dell’avviamento
in contesti di crisi fi nanziaria e reale – Linee Guida”
57
3.3.2. Discussion Paper “La stima del contributo
economico dei beni immateriali usati direttamente
ai fi ni del regime di Patent Box” …………………………. 65
3.3.3. Discussion Paper “Le valutazioni ai fi ni di IPO” ….. 65
3.3.4. Discussion Paper “Le informazioni di natura
valutativa nei prospetti relativi alle operazioni di
X © Wolters Kluwer Italia
Sommario
IPO, di OPV e di aumento di capitale da parte di
società con titoli non scambiati in mercati
regolamentati”………………………………………………… 66
3.3.5. Discussion Paper “Impairment test ai sensi dello
IAS 36. Linee guida per gli organi di
amministrazione e di controllo, il management e
l’esperto di valutazione (interno o esterno)” ………… 68
3.3.6. Discussion Paper “Linee guida per l’Impairment test
dopo gli eff etti della pandemia da Covid-19” ………. 69
4. LA RELAZIONE DI STIMA
di Stefano Pozzoli
4.1. Le varie tipologie di relazione …………………………………………… 73
4.2. Lo Standard Rule 10 – Business Appraisal Reporting …………… 75
4.3. La relazione secondo i principi italiani di valutazione …………… 77
4.4. Le principali ipotesi di perizie di stima previste dalla legge …… 80
4.4.1. La relazione di stima in caso di conferimento di
azienda ………………………………………………………….. 82
4.4.2. La relazione di stima in caso di trasformazione ……. 84
4.4.3. La relazione di congruità del rapporto di cambio in
caso di fusione o scissione ………………………………… 85
5. LA VALUTAZIONE PATRIMONIALE
di Loris Landriani
5.1. Introduzione …………………………………………………………………. 91
5.2. Il metodo patrimoniale semplice ………………………………………. 93
5.3. Il metodo patrimoniale complesso: la valutazione degli
“intangibles” …………………………………………………………………. 102
5.3.1. L’approccio del costo ……………………………………….. 105
5.3.2. L’approccio dei risultati diff erenziali …………………… 107
5.3.3. L’approccio empirico ……………………………………….. 115
5.3.4. La prospettiva internazionale …………………………….. 121
5.4. Il metodo patrimoniale nelle aziende in “perdita” ……………….. 124
5.5. Conclusioni ………………………………………………………………….. 127
6. IL TASSO DI ATTUALIZZAZIONE
di Alessandro Scaletti
6.1. Premesse teoriche ………………………………………………………….. 131
6.2. Il tasso di attualizzazione ………………………………………………… 132
6.3. Dal costo del capitale proprio al WACC …………………………… 134
Sommario
© Wolters Kluwer Italia XI
6.3.1. Il risk free rate ……………………………………………….. 135
6.3.2. Price of risk …………………………………………………… 136
6.3.3. Il WACC ……………………………………………………… 139
6.4. L’approccio asset side e l’approccio equity side ……………………. 139
7. IL METODO REDDITUALE E IL METODO MISTO
di Stefano Pozzoli e Sabrina Pisano
7.1. Premessa ……………………………………………………………………… 145
7.2. La defi nizione dell’orizzonte temporale …………………………….. 147
7.3. La stima dei fl ussi di reddito normali attesi ………………………… 148
7.3.1. La determinazione del reddito normale: i processi di
normalizzazione e integrazione del reddito
d’esercizio ……………………………………………………… 151
7.3.2. La stima dei fl ussi di reddito attesi …………………….. 157
7.4. Il metodo reddituale secondo l’approccio asset side ………………. 161
7.5. Il metodo misto patrimoniale-reddituale: il modello della stima
autonoma del goodwill …………………………………………………… 163
7.6. Esemplifi cazione ……………………………………………………………. 166
8. IL METODO FINANZIARIO
di Bettina Campedelli e Chiara Leardini
8.1. Premessa ……………………………………………………………………… 177
8.2. Flussi fi nanziari e reddituali nella determinazione del valore ….. 178
8.3. Flussi fi nanziari incerti e orizzonte temporale della valutazione 180
8.3.1. L’incertezza nella previsione dei fl ussi di cassa ………. 180
8.3.2. La verifi ca della congruità del periodo temporale di
riferimento …………………………………………………….. 182
8.4. La confi gurazione dei fl ussi fi nanziari in ottica di valutazione … 184
8.4.1. I diversi approcci Asset side e Equity side ……………. 185
8.4.2. Il fl usso di cassa operativo FCFO ………………………. 187
8.5. La formulazione del metodo fi nanziario …………………………….. 191
8.6. Il valore terminale ………………………………………………………….. 193
8.7. Esemplifi cazione ……………………………………………………………. 195
9. I MOLTIPLICATORI DI BORSA E LE TRANSAZIONI COMPARABILI
di Alessandro Cortesi
9.1. Premessa ………………………………………………………………………. 203
9.2. I moltiplicatori di borsa ………………………………………………….. 204
9.2.1. Price to Earning (P/E) ……………………………………… 207
9.2.2. Price to Book Value (P/BV) ……………………………… 208
XII © Wolters Kluwer Italia
Sommario
9.2.3. Price to Cash Earnings (P/CE) ………………………….. 211
9.2.4. Enterprise Value to Sales (EV/Sales) …………………… 212
9.2.5. Enterprise Value to Ebit (EV/Ebit) …………………….. 213
9.2.6. Enterprise Value to Ebitda (EV/Ebitda) ……………… 213
9.3. L’orizzonte temporale dei risultati accolti per la valutazione ….. 215
9.4. La selezione delle società comparabili ………………………………… 216
9.5. Le modalità applicative della metodologia dei moltiplicatori di
borsa ……………………………………………………………………………. 220
9.6. Le transazioni comparabili ………………………………………………. 224
10. IL TERMINAL VALUE
di Davide Bottega
10.1. Premessa ……………………………………………………………………… 229
10.2. Valore di liquidazione dell’attivo ………………………………………. 229
10.3. L’utilizzo dei moltiplicatori per il calcolo del TV …………………. 230
10.4. Formula della perpetuità …………………………………………………. 231
10.5. Il tasso di crescita g-rate ………………………………………………….. 233
11. PREMI E SCONTI NELLA VALUTAZIONE DI AZIENDA
di Stefano Pozzoli e Manuela Sodini
11.1. Confi gurazioni di valore e livelli di valore ………………………….. 239
11.2. I premi e gli sconti …………………………………………………………. 240
11.3. Il valore del controllo ……………………………………………………… 242
11.4. Valutazione imprese non quotate: valore del controllo rispetto
alla corporate governance ………………………………………………… 244
11.5. La misurazione del premio/sconto …………………………………….. 245
11.6. Lo sconto di illiquidità ……………………………………………………. 246
11.7. Lo sconto di illiquidità nelle imprese non quotate ……………….. 247
12. LA VALUTAZIONE IN CASO DI RECESSO
di Stefano Pozzoli
12.1. Il Recesso ……………………………………………………………………… 253
12.2. Il Valore di liquidazione delle Quote …………………………………. 257
12.2.1. La data di valutazione ……………………………………… 259
12.2.2. Unità di valutazione ………………………………………… 260
12.2.3. Confi gurazione di valore ………………………………….. 261
12.2.4. Approcci valutativi ………………………………………….. 262
Sommario
© Wolters Kluwer Italia XIII
13. LA VALUTAZIONE. APPLICAZIONI PARTICOLARI
di Stefano Pozzoli e Manuela Sodini
13.1. I contesti particolari ……………………………………………………….. 267
13.2. Valutare una start up ………………………………………………………. 267
13.2.1. Misurare il valore di una start up ……………………….. 269
13.2.2. Metodo fi nanziario e metodo reddituale ……………… 270
13.2.3. Il nodo cruciale: la scelta del tasso ……………………… 274
13.3. Valutare le aziende in perdita …………………………………………… 275
13.3.1. La misurazione del valore: il metodo misto …………. 278
13.3.2. Il metodo dei fl ussi di cassa attesi ………………………. 280
13.3.3. Acquistare un’azienda in perdita ……………………….. 284
14. UN CASO DI VALUTAZIONE AZIENDALE
di Sabrina Pisano
14.1. Introduzione …………………………………………………………………. 287
14.2. Premessa ………………………………………………………………………. 287
14.3. Metodo patrimoniale complesso ………………………………………. 290
14.3.1. Le rettifi che dei valori contabili …………………………. 291
14.3.2. La valutazione del capitale immateriale ………………. 294
14.3.3. La rettifi ca per gli oneri fi scali potenziali …………….. 295
14.3.4. L’interpretazione del capitale economico …………….. 296
14.4. Metodo reddituale ………………………………………………………… 297
14.4.1. Defi nizione del tasso di attualizzazione……………….. 298
14.4.2. Stima dei fl ussi di reddito normali attesi ……………… 298
14.5. Metodo misto patrimoniale-reddituale ………………………………. 302
14.6. Metodo fi nanziario ………………………………………………………… 304
14.7. Moltiplicatori di borsa ……………………………………………………. 306
15. ISTRUZIONI PER L’USO DEL SOFTWARE
di Alessia Carmen Sabato e Riccardo Cirio
15.1. Requisiti hardware e software …………………………………………… 311
15.2. Avvio del programma ……………………………………………………… 311
15.3. Funzioni principali del programma …………………………………… 311
15.3.1. Guida……………………………………………………………. 312
15.3.2. Informazioni ………………………………………………….. 312
15.3.3. Bilanci legali ………………………………………………….. 313
15.3.4. Bilanci riclassifi cati ………………………………………….. 319
15.3.5. Conto economico (CE) previsionale ………………….. 323
15.3.6. Stato patrimoniale (SP) previsionale …………………… 329
XIV © Wolters Kluwer Italia
Sommario
15.3.7. Business plan …………………………………………………. 334
15.3.8. Metodo reddituale ………………………………………….. 337
15.3.9. Metodo patrimoniale ………………………………………. 340
15.3.10. Metodo fi nanziario………………………………………….. 344
15.3.11. Metodo dei multipli ………………………………………… 349

90,00 85,50

90,00 85,50

© 2019 Copyright Medichini Clodio.

Web Design by Khamilla.com